prevnext

Gesù, Dio e Uomo

Solo uno sciocco direbbe di essere Dio, non essendolo, rischiando la morte per questo. Gesù lo dice e lo dimostra, senza dare sfoggio del suo potere o aspirando al successo sociale. Il suo unico obiettivo è amarci e insegnarci ad amare.

“Non sono venuto per essere servito ma per servire.” (Matteo, 20, 28)

Se temiamo un dio feroce, distante o vendicativo… diventiamo atei quanto prima, perché quel dio non esiste. Tutto in Gesù è amore gratuito, con tutti, sempre. È la definizione di “amore”… non teorica, ma reale, incarnata.

“Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi.” (Giovanni, 13, 34)

Gesù non chiede l’impossibile. Se si aspetta che amiamo così tanto… è perché ci offre il suo cuore, in cambio del nostro. Un trapianto incomparabile, che possiamo accettare o rifiutare!

“Vi purificherò da tutte le vostre impurità. Toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne.”(Ezechiele, 36, 25)

Gesù non è una leggenda né qualcuno cui ricordare con ammirazione. Chiunque può mettere alla prova il suo potere di guarigione, oggi.

“Non sono venuto per i sani ma per i malati. Non sono venuto per i giusti ma per i peccatori.”

Se ci sentiamo perduti, Gesù ci riporta a casa.

“Io sono la porta” (…) “Io sono la via”. (…) “Io sono la luce del mondo. Chi segue me, non camminerà nelle tenebre. “(…) “Senza di me non potete far nulla.”